logo
Lugano
al verde
01. Post
02. Eventi
03. About
04. Contatto

Melittis melissophyllum

12.06.2017

Negli ambienti cespugliati e nei boschi del Sentiero di Gandria, i ciuffi solitari dell'erba limona comune si notano da lontano. 

Con le sue corolle lunghe fino a 4.5 cm, l'erba limona comune, detta anche bocca di lupo, è l’esponente della famiglia delle Lamiaceae dai fiori più grandi presente nella nostra flora. Per le sue ottime proprietà mellifere le fu attribuito il nome Melittis che deriva dalla parola greca melitta o melissa e che significa ape. Come se non bastasse anche l’epiteto specifico si rifà alla stessa radice, melissophyllum, che significa “a foglie di melissa”.
Pianta erbacea perenne alta fino a 60 cm, nasce ogni primavera da un rizoma (fusto sotterraneo) che produce fusti quadrangolari, eretti, non ramificati e finemente pelosi. Le foglie sono ovali, lunghe 3-9 cm, con un margine a dentellatura regolare e nervature prominenti. I grandi fiori unilaterali sono raggruppati a 1-3 nell’ascella delle foglie superiori. La corolla a tromba, munita di quattro lobi asimmetrici, è molto grande e di un colore che varia dalla porpora al rosa, al bianco. Fiorisce tra maggio e giugno e cresce dal fondovalle fino a 1400 metri di altitudine. Diffusa nelle zone temperate dell’Europa dalla penisola iberica fino in Ucraina, predilige suoli calcarei in stazioni calde e cresce a mezz’ombra nei boschi di latifoglie e nei cespuglieti.
Per l’elevato contenuto in cumarina, le foglie emanano un piacevole odore simile al limone. Nella medicina popolare veniva adoperata, come il meliloto, l’asperula o la melissa, per la preparazione di infusi digestivi, e, esternamente, per lenire i dolori e guarire le ferite.

Testo e foto: Nicola Schoenenberger
Guarda la scheda di infoflora con la distribuzione in Svizzera.